Filtri

S3 NELLA PROGRAMMAZIONE 2014-2020


La programmazione 2014-2020 della politica di coesione ha promosso un nuovo approccio di policy che attribuisce all’innovazione un ruolo centrale per lo sviluppo economico e sociale dei territori, prevedendo l’obbligo di adottare a tal fine specifiche strategie, le Strategie di Specializzazione Intelligente (S3). Le S3 intendono sostenere il potenziale tecnologico e le capacità di innovazione dei territori, individuando priorità di investimento in ricerca, sviluppo e innovazione che li valorizzino, per costruire percorsi di crescita sostenibile nel medio e lungo termine e fornire migliori opportunità di competizione sui mercati.

Con queste finalità, il Regolamento generale con il quale vengono stabilite le disposizioni comuni sui Fondi Strutturali e di Investimento Europei (Reg. UE 1303/2013) affida alle strategie di specializzazione intelligente la funzione di prerequisito (condizionalità ex-ante) per l’utilizzo delle risorse disponibili per rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione, Obiettivo Tematico 1.

La S3 incoraggia la piena partecipazione e la corresponsabilizzazione di tutti gli attori dell’innovazione in un modello di governance multilivello e multistakeholder. In quest’ottica l’individuazione delle priorità di investimento è affidata ad un processo interattivo di cooperazione tra settore pubblico e settore privato definito processo di “scoperta imprenditoriale”: gli imprenditori, coniugando competenze scientifiche, tecnologiche ed ingegneristiche con la conoscenza del mercato, condividono con i decisori pubblici informazioni sui nuovi domini economici e sulle potenzialità del territorio, nonché eventuali limiti o vincoli  da considerare e gestire ed il settore pubblico, tenendo in conto tali indicazioni, predispone piani e programmi ed iniziative di policy il più possibile coerenti con la Strategia e adeguati e rispondenti alle necessità del mercato.

L’Italia presenta una Strategia nazionale, che individua le priorità di investimento di lungo periodo condivise con le Regioni ed i principali stakeholder, assicurando la complementarietà tra le azioni previste a livello centrale e quelle a livello territoriale, e ventuno Strategie regionali.

Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente  

Strategie Regionali di Specializzazione Intelligente  

 

Al fine di favorire l’implementazione dell’approccio S3 l’Agenzia per la Coesione Territoriale ha dedicato il Progetto di “Supporto all’attuazione e al monitoraggio della SNSI e delle RIS3”, finanziato dal PON Governance e Capacità istituzionale 2014-2020 (azione 3.1.1).

Nell’ottica di integrare le attività del progetto all’interno una cornice organica nel 2018 ha attivato il Laboratorio nazionale sulle politiche di ricerca e innovazione con l’obiettivo di creare occasioni di confronto fra le amministrazioni regionali e nazionali e altri soggetti degli ecosistemi dell’innovazione su specifiche tematiche rilevanti per l’efficace attuazione delle Strategie.


Documentazione 

Report di monitoraggio (.zip)

Analisi sugli ambiti tecnologici della Smart Specialisation Strategy nell’industria italiana