Filtri

Direttore generale


Il Direttore generale è il legale rappresentante dell’Agenzia ed è responsabile della gestione e dell’attuazione degli obiettivi definiti negli atti di indirizzo e programmazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri o dell’Autorità politica ove delegata. In particolare cura i rapporti con le istituzioni e le amministrazioni pubbliche nazionali, europee e internazionali, nonché con le  regioni e le autonomie locali, in coerenza con le finalità e gli indirizzi di cui agli articoli 1 e 2 dello Statuto dell’Agenzia. Il Direttore generale, sentito il Comitato direttivo, entro il 31 gennaio di ogni anno presenta al Presidente del Consiglio dei Ministri un piano di durata triennale, aggiornato annualmente, nel quale  sono contenuti gli obiettivi, i risultati attesi, l’entità e le modalità dei finanziamenti da accordare all’Agenzia stessa, le  strategie per il miglioramento dei servizi, le modalità di verifica dei risultati di gestione, le modalità necessarie ad assicurare al Presidente del Consiglio dei Ministri o all’Autorità politica ove delegata  la conoscenza dei fattori gestionali interni all’Agenzia, quali l’organizzazione, i processi e l’uso  delle risorse. Il  piano è definito mediante stipula di apposita convenzione tra il Presidente del Consiglio dei Ministri o l’Autorità politica ove delegata e il Direttore dell’Agenzia. Del piano è data  informativa in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano. Il Direttore generale svolge inoltre tutti i compiti dell’Agenzia non espressamente assegnati dalle disposizioni di legge e dallo Statuto ad altri organi:

  • presiede il Comitato direttivo
  • adotta i piani e i programmi necessari per raggiungere gli obiettivi previsti dalla convenzione, previo  parere del Comitato direttivo
  • adotta, previo parere del Comitato direttivo, e sottopone per l’approvazione del Presidente del   Consiglio dei Ministri o dell’Autorità politica ove delegata, i regolamenti e gli atti generali che regolano il funzionamento dell’Agenzia
  • sottopone semestralmente al Presidente del Consiglio dei Ministri o all’Autorità politica, ove  delegata, una relazione sull’attività dell’Agenzia e in particolare sullo stato di attuazione del piano triennale
  • predispone il budget economico dell’Agenzia e il bilancio d’esercizio, previo parere del Comitato direttivo, e li trasmette al Presidente del Consiglio dei Ministri o all’Autorità politica, ove delegata, per l’approvazione, sentito il Ministero dell’economia e delle finanze
  • provvede, nei  limiti e con le modalità previsti nella normativa vigente e dai contratti collettivi, all’assegnazione degli incarichi ai dirigenti, alla definizione di ruoli, responsabilità’ e uffici di competenza
  • pone in essere agli atti di gestione ed esercita i relativi poteri di spesa e di acquisizione delle entrate,  fatte salve le competenze dei dirigenti

 

Decreto di nomina 273/2020

Curriculum vitae CV

Contatti: email: dg.segreteria@agenziacoesione.gov.it PEC: direttore.generale@pec.agenziacoesione.gov.it


Contenuti Correlati

  • Uffici di Staff

    Consulta nel dettaglio quali sono gli Uffici di Staff dell’Agenzia per la coesione territoriale

  • Comitato Unico di Garanzia – C.U.G.

    Per garantire tali obiettivi e per assicurare, altresì, il rispetto della persona e il contrasto di ogni discriminazione espressamente richiamati dalla Carta dei Valori adottata dall’Agenzia, è stato costituito il “Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni” (C.U.G).

  • Task Force

    L’Agenzia per la coesione territoriale ha istituito 3 task force per promuovere e accompagnare i programmi e i progetti per lo sviluppo dei territori.