Filtri

CIS per il recupero e la valorizzazione dell’ex carcere borbonico dell’isola di S. Stefano-Ventotene


Il recupero dell’ex Carcere Borbonico dell’isola di Santo Stefano rientra tra gli “interventi di notevole complessità”, per i quali, ai sensi dell’art. 1 comma 703 della legge di stabilità 2015, l’Autorità politica per la coesione – titolare dei Fondi FSC – procede alla stipula dei Contratti istituzionali di Sviluppo (CIS).

I CIS sono stati introdotti nell’ordinamento nazionale dall’art.6 del D.Lgs.88/2011 che disciplina le risorse aggiuntive e gli interventi speciali per la rimozione di squilibri economici e sociali ex art.119 comma 6 della Costituzione e sono finanziati dalle risorse nazionali e/o europee della politica unitaria di coesione. Sono stati ulteriormente normati dall’art.9-bis del D.L. 69/2013 convertito con L.98/2013 e art.7 comma 1 del D.L. 91/2017  convertito con L.123/2017.

Contratto Istituzionale di Sviluppo

Allegato A – Programma degli interventi

Vai alla pagina della mostra “LA MEMORIA DEL DOLORE. UN PROGETTO DI RINASCITA

Vai al sito del Commissario straordinario del Governo per il recupero per il recupero e la valorizzazione dell’ex carcere borbonico dell’isola di S. Stefano-Ventotene

Webinar “Dalla memoria il futuro d’Europa: il ruolo della ricerca storica”  – 5 giugno ore 9,30-13,00 (PROGRAMMA)

Concorso Internazionale di Progettazione per l’ex carcere borbonico nell’isola di Santo Stefano di VentoteneI progetti di fattibilità tecnica ed economica dovranno pervenire entro le ore 12 del 23 settembre 2021