Filtri

Ministro per il Sud e la coesione territoriale

Il Presidente del Consiglio dei Ministri o il Ministro delegato per il Sud e la Coesione Territoriale ha la facoltà di sostituirsi all’amministrazione responsabile degli interventi, anche attraverso la nomina di un commissario straordinario, nei casi di mancata attuazione dei programmi e dei progetti cofinanziati con fondi strutturali europei e di sottoutilizzazione dei relativi finanziamenti (D.L. n. 69 del 2013 – articolo 9, comma 2).
Con il decreto n.133/2014 si precisa che il Presidente del Consiglio dei Ministri può proporre al CIPE, sentita la Conferenza unificata, il definanziamento e la riprogrammazione delle risorse non impegnate qualora le amministrazioni pubbliche responsabili siano inadempienti rispetto all’implementazione dei piani, programmi ed interventi cofinanziati dall’Unione Europea o dal fondo nazionale.
Inoltre il Presidente del Consiglio esercita poteri ispettivi e di monitoraggio, tesi all’accertamento del rispetto della tempistica e degli obiettivi dei piani, programmi e interventi finanziati.