Filtri

Fondo concorsi progettazione e idee per la coesione territoriale


Le rilevanti risorse messe in campo negli ultimi anni nell’ambito delle politiche di coesione hanno richiesto alle amministrazioni territoriali uno sforzo importante nella programmazione e attuazione degli interventi. Queste risorse sono oggi ancora più consistenti, e strategiche, dal momento che il PNRR si aggiunge all’avvio della programmazione 2021-2027 sia dei Fondi europei sia del Fondo sviluppo e coesione nazionale.

Al fine di sostenere e accelerare il processo di progettazione e favorire quindi un migliore utilizzo delle opportunità di investimento disponibili, il Governo, con un importante intervento legislativo (il decreto “Infrastrutture” – decreto legge n. 121/2021), ha istituito il “Fondo concorsi progettazione e idee per la coesione territoriale”, di cui l’Agenzia per la coesione territoriale è Autorità Responsabile.

PROROGA TERMINI E AMPLIAMENTO SOGLIA A 20.00 ABITANTI  (5 AGOSTO 2022)

Con il decreto-legge “Aiuti bis” è stato prorogato al 18 febbraio 2023 il termine entro il quale ciascun Ente beneficiario è autorizzato ad avviare le procedure concorsuali o di affidamento previste dal Fondo, a pubblicare i bandi o disporre gli affidamenti, pena la revoca del contributo.

Con lo stesso decreto-legge è stata ampliata anche la platea degli enti che potranno impegnare le risorse assegnate dal Fondo tramite affidamento di incarichi per la redazione di progetti di fattibilità tecnica ed economica (secondo le modalità di cui all’art. 1 del decreto-legge 16 luglio 2020 n. 76, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 settembre 2020 n. 120) che adesso comprende tutti i Comuni con popolazione fino a 20.000 abitanti elencati nell’Allegato A del DPCM 17/12/2021.


DOTAZIONE FINANZIARIA, BENEFICIARI E AMBITI DI INTERVENTO 

Con una dotazione complessiva di 161.515.175 euro, il Fondo è destinato ai Comuni (fino a 30.000 abitanti), Città metropolitane e Province del Mezzogiorno e delle Regioni Umbria e Marche e ai Comuni ricompresi nella mappatura delle aree interne, in vista della partecipazione ai bandi attuativi del PNRR e dell’avvio della Programmazione 2021-2027 dei Fondi Strutturali e del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione.

Gli oltre 4800 enti beneficiari del Fondo (Allegato A del DPCM 17 dicembre 2021 – Riparto del Fondo per la progettazione territoriale (22A00987) possono utilizzare le risorse per promuovere bandi per concorsi di idee o di progettazione rivolti a professionisti e instituire così un “parco progetti” al quale attingere per candidarsi nell’ambito delle opportunità offerte dai diversi strumenti finanziari. I Comuni con popolazione inferiore ai 20.000 abitanti possono procedere anche secondo le modalità di cui all’art. 1 del decreto legge 16 luglio 2020, n. 76.

Gli ambiti sono molto ampi e fanno riferimento a tutti i settori di intervento del PNRR e della programmazione comunitaria e nazionale (comma 6, dell’art. 12 del decreto legge n.121/2021, convertito con modificazioni dalla legge n. 156/2021):

“transizione verde dell’economia locale, trasformazione digitale dei servizi, crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, coesione economica, occupazione, produttività, competitività, sviluppo turistico del territorio, ricerca, innovazione sociale, cura della salute e resilienza economica, sociale e istituzionale a livello locale, nonché miglioramento dei servizi per l’infanzia, crescita professionale dei giovani e maggiore partecipazione delle donne al mercato del lavoro”.


TERMINI PER L’AVVIO DELLE PROCEDURE 

Ciascun Ente beneficiario è autorizzato ad avviare le procedure concorsuali o di affidamento previste dal Fondo, a pubblicare i bandi o disporre gli affidamenti, entro il 18 febbraio 2023 (dodici mesi dall’entrata in vigore del DPCM 17 dicembre 2021), pena la revoca del contributo.


STRUMENTI OPERATIVI PER GLI ENTI BENEFICIARI

> Schemi “bando tipo”

L’Agenzia per la coesione territoriale, dando seguito ad una specifica disposizione della norma istitutiva del Fondo (art. 6-quater, comma 10 del citato decreto legge n. 91/2017), a seguito della collaborazione con l’ANAC, mette a disposizione degli enti beneficiari schemi di “bando tipo” per i concorsi di progettazione e idee.

Gli schemi costituiscono contributi tecnici per gli Uffici competenti degli enti beneficiari, autorizzati ad avviare le procedure concorsuali previste dal Fondo.

        • Decreto n. 312/2021 di adozione del bando tipo (.pdf)
        • Schema di disciplinare di gara-Procedura aperta/ristretta telematica per concorso di progettazione in due gradi (.doc) (.pdf)
        • Nota illustrativa-Procedura aperta/ristretta telematica per concorso di progettazione in due gradi (.pdf)
        • Schema di disciplinare di gara-Procedura telematica aperta/ristretta per concorso di idee (.doc) (.pdf)
        • Nota illustrativa-Procedura telematica aperta/ristretta per concorso di idee (.pdf)

> Template per la generazione guidata CUP

Dal 22 marzo 2022 è attivo il Template che gli enti beneficiari potranno utilizzare per la richiesta del CUP a valere sul “Fondo concorsi progettazione e idee per la coesione territoriale”.

Le istruzioni operative per il corretto utilizzo della procedura sono pubblicate sul portale OpenCUP nella sezione “Template” al link Fondo progettazione. (aggiornato al 2 agosto 2022).

>  FAQ

Risposte ai chiarimenti – 16 marzo 2022 (.pdf)

Risposte ai chiarimenti – 13 maggio 2022 (.pdf) 

> Linee guida

Sono a disposizione degli Enti beneficiari le Linee guida per la gestione, l’attuazione, la rendicontazione e il monitoraggio degli interventi.(documento aggiornato all’ 11 agosto 2022)


MODALITA’ DI RICHIESTA DELLE RISORSE

Per l’erogazione delle risorse ciascun Ente beneficiario è tenuto a:

  1. Registrare l’intervento o gli interventi che si intende promuovere all’interno della piattaforma informatica MOP-GLF presente all’interno del Portale BDAP per il Monitoraggio delle Opere Pubbliche (MOP) del Ministero dell’Economia e delle Finanze collegandosi al link https://openbdap.mef.gov.it/.

Le istruzioni operative per l’utilizzo della piattaforma sono contenute nel “Manuale Linea di Finanziamento Fondo concorsi progettazione e idee per la coesione territoriale Annualità 2022 ”  (aggiornato al 12 agosto 2022)

  1. Successivamente, potrà presentare istanza di erogazione delle risorse assegnate compilando il modulo di richiesta delle risorse (aggiornato all’11 agosto 2022) in ogni parte, da inviare insieme agli allegati richiesti all’indirizzo PEC: fondoprogettazione@pec.agenziacoesione.gov.it

Le istruzioni operative per la richiesta delle risorse sono disponibili nelle “Linee guida per la gestione, l’attuazione, la rendicontazione e il monitoraggio degli interventi(documento aggiornato all’11 agosto 2022).

Non saranno prese in carico richieste inviate con modalità diverse da quanto sopra indicato.

Per informazioni e chiarimenti: fondoprogettazione@agenziacoesione.gov.it 


Con decreto direttoriale del 238/2022 è stato formalizzato il Responsabile di misura e il gruppo di lavoro nell’ambito del Nuvec1 competente nella gestione del Fondo.


NORMATIVA DI RIFERIMENTO

    • DPCM 17 dicembre 2021 – Riparto del Fondo per la progettazione territoriale. (22A00987) (GU Serie Generale n.41 del 18-02-2022 – Suppl. Ordinario n. 6) (.pdf)
    • DI 29 dicembre 2021 – Linee guida per la progettazione infrastrutturale (.pdf).
    • Decreto “Infrastrutture” – decreto legge n. 121/2021, convertito in legge n. 156/2021) (.pdf)

Pagina aggiornata  al 19 settembre 2022


Sito del Ministro per il Sud e la Coesione territoriale