Smart specialisation strategy

 
Che cos’è. Il progetto “Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazioneSmart Specialisation Strategy (S3)”, finanziato nell’ambito dell’Ob. Op I.4 del PON, è stato promosso in accordo con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed è gestito da Invitalia. Il progetto ha lo scopo di supportare le Amministrazioni regionali nella definizione delle proprie strategie di ricerca e innovazione: offrendo un luogo di condivisione, a livello nazionale, delle esperienze in corso in tutte le Regioni; componendo le diverse iniziative di “specializzazione intelligente”, per evitare possibili sovrapposizione tra i diversi livelli di governo.
 
Attività. Per il raggiungimento di questo obiettivo sono previste diverse linee di attività progettuali:
 
  • la realizzazione di incontri, giornate di lavoro e seminari per approfondire temi specifici, condividendo conoscenze ed esperienze pratiche
  • la messa a disposizione di studi di settore e di analisi statistiche ed economiche degli ambiti di specializzazione tecnologica regionale
  • la definizione di metodologie e strumenti comuni tra cui quelli per la costruzione di  indicatori, la valutazione e il monitoraggio
  • il coinvolgimento delle Regioni per il trasferimento di conoscenze e di buone prassi di particolare rilievo e interesse comune
  • la condivisione di informazioni pubbliche e documenti di lavoro interni al progetto.
 
In questo quadro le principali attività svolte finora hanno riguardato:
 
  • l’avvio di un percorso congiunto tra il Mise e il Miur per la definizione degli indirizzi strategici nazionali
  • la rilevazione dello stato delle attività delle Regioni nella definizione alle S3 e l’analisi del fabbisogno di supporto nelle varie fasi previste dal documento “Guide to Research and Innovation Strategies for Smart Specialisation (RIS3)”
  • la trasmissione di indicazioni sulle tipologie di indicatori e sui meccanismi di monitoraggio
  • l’organizzazione di eventi dedicati: finora sono stati realizzati 4 eventi pubblici, 12 tavoli tematici per il confronto e il dibattito sulle priorità e sulle traiettorie tecnologiche di sviluppo
  • la realizzazione di 40 incontri presso le Amministrazione Regionali per condividere le strategie di specializzazione e programmarne gli strumenti di supporto.
 
Risultati. Sul portale www.researchItaly.it è presente una sezione di lavoro dedicata alla Smart Specialisation Strategy che illustra il progetto mettendo a disposizione la documentazione realizzata a oggi e materiale utile agli operatori di settore, tra cui un Glossario che raccoglie le principali definizioni inerenti le politiche per la ricerca e l’innovazione con l’obiettivo condividere un linguaggio comune nella definizione delle strategie regionali.
 
È inoltre in fase di sviluppo la realizzazione di una sezione di lavoro dedicata alla S3 in cui le Amministrazioni Regionali potranno condividere tra loro, e a livello nazionale, documenti e informazioni e in cui sarà possibile creare gruppi di discussioni dedicati.
 
Durata e informazioni finanziarie. Il progetto, lanciato il 14 Maggio 2013 a Roma con un evento di presentazione alle Amministrazioni Regionali, ha una durata prevista fino a dicembre 2014 e una dotazione finanziaria pari a 666 mila euro.