Sistema informativo antifrode

 
Che cos’è. Il progetto “Realizzazione del Sistema Informativo Anti Frode - S.I.A.F.”, finanziato con risorse a valere sull’ Ob. Op. I.1, nasce per supportare le verifiche condotte dalla Guardia di Finanza sul regolare utilizzo degli aiuti comunitari, coadiuvando le azioni di prevenzione, contrasto e repressione di possibili frodi. Tali controlli, delegati dal diritto comunitario all’iniziativa dei singoli Stati membri, costituiscono una tipologia di ispezione integrativa rispetto agli interventi di gestione e controllo attuati dalle strutture preposte all’attuazione del Programma.

Attività. Per il conseguimento di questo obiettivo, il progetto ha previsto lo sviluppo e l’implementazione di un sistema informativo innovativo, realizzato attraverso il miglioramento dell’infrastruttura hardware e software e la messa a punto di strumenti tecnico-operativi nel settore delle telecomunicazioni, resi disponibili anche per i Reparti territoriali della GdF ubicati nelle Regioni dell’Obiettivo Convergenza.

Durata e informazioni finanziarie. Il progetto, avviato nel 2010, dispone di una dotazione finanziaria pari a €6.600.000,00. Prevista per marzo 2015 la fine delle attività progettuali.