Grandi Progetti

 
 Che cos’è. Il Regolamento (CE) n. 1083/2006 prevede per la programmazione 2007-2013 la possibilità di finanziare, nell’ambito di uno o più Programmi Operativi con il Fondo europeo di sviluppo regionale e il Fondo di Coesione, investimenti superiori ai 50 milioni di euro purché rispondenti a precisi requisiti di natura tecnica ed economica. Tali investimenti - realizzati attraverso una serie di spese per lavori, attività o servizi riconducibili a un unico intervento -  sono definiti “Grandi Progetti”.
L’ammissione al finanziamento comunitario dei “Grandi Progetti” avviene al termine di una procedura valutativa gestita dalla Commissione Europea, che viene avviata dopo la predisposizione e l’invio alla Commissione di un apposito dossier di candidatura (denominato “notifica” del Grande Progetto) da parte del soggetto proponente, .
Il progetto “Supporto al processo di attuazione dei Grandi Progetti nell’ambito della programmazione 2007 – 2013” finanziato nell’ambito dell’Obiettivo Operativo I.1 del PON nasce con l’obiettivo di fornire un supporto
alle Amministrazioni impegnate nella proposta di candidatura di Grandi Progetti, i cui ritardi di attuazione sono spesso da attribuirsi a una non corretta impostazione dell’iter richiesto per il finanziamento e della valutazione di sostenibilità degli investimenti da realizzare.
Beneficiario e soggetto attuatore del progetto è Invitalia - Agenzia Nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa S.p.A.
 
Linee di attività. Il progetto si articola su quattro linee di attività che contribuiscono, nel loro insieme, all’obiettivo di rafforzare il processo di attuazione dei Grandi Progetti attraverso:
  • il supporto alle attività tecnico istituzionali funzionali alla notifica e/o all’adeguamento/miglioramento delle proposte di Grandi Progetti (Linea 1 e Linea 2);
  • il monitoraggio dello stato di attuazione dei Grandi Progetti e dei risultati raggiunti (Linea 3);
  • il rafforzamento delle capacità e delle competenze delle strutture amministrative e tecniche impegnate nelle varie fasi di programmazione e attuazione dei Grandi Progetti, anche con riferimento alla candidatura di nuovi Grandi Progetti a valere sul ciclo di programmazione 2014 – 2020 (Linea 4).
Le funzioni di indirizzo, coordinamento e controllo delle attività realizzate attraverso il progetto sono affidate a un Gruppo di Lavoro interistituzionale costituito dall’Autorità di Gestione del Programma, da referenti dell’Agenzia per la Coesione, NUVAP Nucleo di Valutazione e Analisi per la Programmazione (ex UVAL) e Invitalia.
Attraverso il progetto è stato possibile supportare la Task Force Campania dell’Agenzia per la Coesione Territoriale nella sua opera di affiancamento alla Regione Campania finalizzata all’accelerazione degli iter di approvazione di importanti Grandi Progetti promossi dall’Amministrazione regionale e caratterizzati da forti criticità presenti all’interno dei relativi dossier di candidatura. Il supporto ha riguardato – tra gli altri – gli interventi relativi al risanamento ambientale dei Regi Lagni; il Centro Storico di Napoli – Unesco; la riqualificazione del Litorale Domizio e quella dei Laghi dei Campi Flegrei; il ripascimento del Golfo di Salerno.
Nel quadro dell’attività di supporto è stata inoltre progettata e sviluppata una piattaforma di monitoraggio per raccogliere in un unico portale le informazioni relative a ciascun Grande Progetto nelle Regioni dell’Obiettivo Convergenza – Calabria, Campania, Puglia e Sicilia – in Basilicata e Sardegna.
 
Durata e informazioni finanziarie. Il progetto, al quale è stato riconosciuto un finanziamento pari a 960mila euro, prevede una durata triennale, dal 2012 alla fine del 2015.