Patti per lo sviluppo

 logo1

 
 
 
 
***
L’Agenzia per la coesione territoriale è chiamata a contribuire alla realizzazione delle iniziative di investimento che il Governo, di concerto con le Amministrazioni regionali e locali, sta definendo per garantire la certezza della realizzazione di interventi nel Mezzogiorno e nel resto del Paese.
Con i Patti per lo sviluppo, il Governo, le Regioni e le Città metropolitane si impegnano su alcuni obiettivi prioritari fissando tempi certi di realizzazione.
 
La firma dei Patti per lo sviluppo, nella definizione degli strumenti di governance e quindi l’istituzione dei relativi Comitati di indirizzo, conferma il ruolo di rafforzamento, coordinamento, sorveglianza e sostegno alla politica di coesione affidato all’Agenzia.
 
Il contenuto dei Patti per lo sviluppo aggiunge all’attuale impianto normativo una governance paritetica da esercitarsi congiuntamente con le Regioni e gli enti locali firmatari per l’attuazione dei progetti ed il relativo monitoraggio e controllo.
 
Alla luce di ciò, al fine di adempiere al proprio ruolo,  l’Agenzia si sta progressivamente dotando di metodi e di strumenti di lavoro in grado di supportare ed accompagnare le istituzioni coinvolte nell’attuazione e gestione dei Patti di sviluppo, garantendo in particolare:
 
  • l’adattamento di un unico strumento operativo di gestione dei Patti sviluppato sulla base di una condivisa base di dati con gli altri firmatari, una coerente implementazione delle informazioni necessarie, una uniforme reportistica e univoche metodiche di analisi preventiva e consuntiva delle attività tali da prevenire le eventuali criticità attuative;
  • l’assunzione di procedure e filiere di responsabilità interne che regoleranno le attività delle proprie strutture e dei propri rappresentanti negli organismi di presidio finalizzate alla coerenza delle decisioni da assumere, alla sinergia tra tutte le strutture dell’Agenzia.
 

In questo ambito, è stata affidata all’Agenzia la Presidenza dei Comitati dei Patti per lo sviluppo, organi di indirizzo e controllo di cui si avvalgono l’Autorità Politica per la Coesione e le Regioni e le Città metropolitane interessate per la gestione dei Patti.
 
Tali Comitati sono costituiti da:
 
  • un rappresentante del Dipartimento per le Politiche di Coesione;
  • un rappresentante del Dipartimento per la Programmazione e il coordinamento della Politica Economica;
  • un rappresentante dell’Agenzia per la Coesione Territoriale;
  • un rappresentante della Regione/Città metropolitana interessata.
 
Vai ai lavori dei Comitati di indirizzo
 
FSC e Patti per il SUD: registrate le delibere (notizia sul sito del Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica)

 

Elenco dei Patti per lo Sviluppo
 

Regione ABRUZZO - VAI AL TESTO

Regione BASILICATA - VAI AL TESTO
 
Regione CALABRIA - VAI AL TESTO

Regione CAMPANIA - VAI AL TESTO

Regione LOMBARDIA - VAI AL TESTO
 
Regione MOLISE - VAI AL TESTO 

Regione PUGLIA - VAI AL TESTO

Regione SARDEGNA - VAI AL TESTO

Regione SICILIA - VAI AL TESTO
 


Città Metropolitana BARI - VAI AL TESTO

Città Metropolitana CAGLIARI - VAI AL TESTO

Città Metropolitana CATANIA - VAI AL TESTO

Citta Metropolitana FIRENZE - VAI AL TESTO
 
Città Metropolitana GENOVA - VAI AL TESTO 
 
Città Metropolitana MESSINA - VAI AL TESTO
 
Città Metropolitana MILANO - VAI AL TESTO 
 
Città Metropolitana NAPOLI - VAI AL TESTO
 
Città Metropolitana PALERMO - VAI AL TESTO

Città Metropolitana REGGIO CALABRIA - VAI AL TESTO
 
Città Metropolitana TORINO - VAI AL TESTO
 
Città Metropolitana VENEZIA - VAI AL TESTO