Metodologia

 
Il progetto CPT si basa su una struttura metodologica complessa che viene trasferita a tutti gli utilizzatori del dato in maniera chiara e trasparente. Per tale motivo tutte le procedure sono esplicitate in modo puntuale e in formato accessibile.
 
Solo un utente pienamente informato e consapevole degli strumenti che gli vengono forniti può utilizzare correttamente i dati e analizzare in maniera efficace quanto estratto dalle interrogazioni alla Banca dati CPT.
 
In queste pagine viene ricostruito un quadro metodologico sintetico ma, al tempo stesso, organico e completo; tuttavia, per ogni dettaglio o approfondimento necessario si rinvia alla Guida ai Conti Pubblici Territoriali.
 
 

Metodo di consolidamento     

Nel Sistema Conti Pubblici Territoriali ciascun ente viene considerato quale erogatore di spesa finale attraverso l'eliminazione dei flussi di trasferimento intercorrenti tra gli enti appartenenti al medesimo livello di governo. Viene quindi effettuato un processo di consolidamento che consente di ottenere il valore complessivo delle spese direttamente erogate sul territorio o delle entrate effettivamente acquisite senza il rischio di duplicazioni.
Il consolidamento è direttamente dipendente dall'universo di riferimento e, cambiando universo, cambiano il consolidato e il risultato finale. Di conseguenza, quando si considera la sola Pubblica Amministrazione, i trasferimenti alle Imprese Pubbliche Nazionali (IPN) e Locali (IPL) non vengono elisi, poichè tali soggetti sono esterni alla PA. Quando invece si considera il Settore Pubblico Allargato, i trasferimenti alle IPN e alle IPL vengono elisi per evitare doppi conteggi.
L'esempio seguente, in cui si evidenziano differenti livelli di consolidamento per la spesa corrente riferita ai diversi universi, chiarisce il concetto.
 
Spesa corrente dell'Ente Regione a seconda del livello di consolidamento
 
Riferimenti puntuali sul metodo di consolidamento sono contenuti nel Capitolo 5 della Guida Metodologica CPT (pdf, 64 Kb) 
 

freccia su grigia