Metodologia

  
Il progetto CPT si basa su una struttura metodologica complessa che viene trasferita a tutti gli utilizzatori del dato in maniera chiara e trasparente. Per tale motivo tutte le procedure sono esplicitate in modo puntuale e in formato accessibile.
 
Solo un utente pienamente informato e consapevole degli strumenti che gli vengono forniti può utilizzare correttamente i dati e analizzare in maniera efficace quanto estratto dalle interrogazioni alla Banca dati CPT.
 
In queste pagine viene ricostruito un quadro metodologico sintetico ma, al tempo stesso, organico e completo; tuttavia, per ogni dettaglio o approfondimento necessario si rinvia alla Guida ai Conti Pubblici Territoriali.
 
 

Indicatore anticipatore e tempestività dei dati

L’Indicatore anticipatore (IA) è uno strumento statistico che fornisce, con un ritardo di soli tre mesi rispetto al periodo di riferimento, informazioni relative alla localizzazione territoriale, a livello di macroarea e regione, della spesa in conto capitale della Pubblica Amministrazione.
Funziona appunto anticipando, mediante stime se necessario, l’informazione sistematica derivante dall’elaborazione di dati amministrativi ufficiali disponibili però con ritardo, consentendo così di cogliere con tempestività le tendenze in atto e di migliorare sensibilmente la disponibilità informativa a supporto dell’analisi congiunturale. Il Sistema CPT si è dotato dell’IA a partire dall'anno 2003, con riferimento alla sola spesa in conto capitale al netto delle partite finanziarie della P.A. Grazie a tale strumento è possibile ottenere, per le diverse categorie di spesa, previsioni per l'anno successivo rispetto a quello in corso, in modo da supportare le decisioni di investimento pubblico attraverso una fonte stabile ed efficace di monitoraggio e la possibilità di effettuare analisi congiunturali. La banca dati CPT è oggi in grado di fornire, con frequenza annuale, dati aggiornati dopo solo 7-10 mesi rispetto alla pubblicazione dei bilanci degli enti. Si ricorda che l'universo di riferimento dell'Indicatore anticipatore è tale da consentire una piena confrontabilità dei risultati con altre fonti ufficiali.
 
La procedura di costruzione dell'Indicatore anticipatore segue un approccio di tipo bottom-up, prevedendo cioè l'ottenimento del risultato per l'ambito più ampio tramite aggregazione dei dati relativi agli ambiti più ristretti. L'indicatore per il totale spesa in conto capitale, relativo alla totalità della Pubblica Amministrazione, è pertanto ottenuto per aggregazione di indicatori relativi alle singole voci di spesa (investimenti, trasferimenti ad imprese, trasferimenti a famiglie) e ai singoli comparti della Pubblica Amministrazione (Regioni, Province, Comuni, Stato, ANAS). La struttura dell'Indicatore anticipatore può essere adeguatamente rappresentata attraverso il seguente schema, che dettaglia anche le modalità di costruzione della stima annuale in corso d'anno, mostrando fonti e analisi statistiche ed econometriche effettuate sui dati.
 

indicatore_aticipatore

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Per maggiori informazioni sul progetto IA e sulla metodologia di costruzione dell’indicatore è possibile consultare il Capitolo IV degli approfondimenti alla Guida metodologica CPT (pdf, 325 Kb) e la pubblicazione Materiali UVAL 1/2004 dedicato a "L'Indicatore anticipatore della spesa pubblica in conto capitale: la stima regionale annuale".
 

 freccia su grigia