Firmato l'Accordo di programma quadro per l'area interna Casentino e Valtiberina, in Toscana

Roma, 14 febbraio 2018

La Strategia dell'area interna del Casentino e della Valtiberina entra nella fase attuativa. Il 24 gennaio 2018 si è concluso l'iter dell'Accordo di programma quadro (APQ).

Le risorse destinate ai 17 Comuni dell'area, che occupano complessivamente oltre mille e trecento chilometri quadrati, nella parte più Orientale del territorio toscano, sono pari a 10,41 milioni di euro. Gli interventi sono riassunti nel motto "Toscana d’Appennino. Monti dello spirito". Beneficeranno i 66.500 residenti (il dato è relativo alla fine del 2015, mille e trecento in meno rispetto al censimento del 2011), garantendo loro un maggior accesso ai servizi e realizzando pratiche innovative di sviluppo locale.

Sei sono le principali linee d'azione, e riguardano l'attivazione di nuovi servizi di cura sia domiciliari che semiresidenziali (Azione 1); l'apertura di servizi educativi per l'infanzia, quali i nidi (Azione 2); lo sviluppo di filiere economiche legate alle attività boschive, che rappresentano una delle componenti fondanti e primarie dell’identità del territorio (Azione 3); lo sviluppo dell'agricoltura potenziando il mercato interno e favorendo nuovi processi di distribuzione e di trasformazione dei prodotti, sostenendo lo sviluppo del settore dell'agricoltura sociale (Azione 4); lo sviluppo del turismo, potenziando i servizi di supporto

all'attività turistica (Azione 5), compresi cammini e piste ciclabili, ovvero i servizi di "mobilità di rete debole flessibile" (Azione 6).

A questo link il testo completo della Strategia d'area.

A questo link una sintesi